Chi siamo

Cosa facciamo

  • Gioielli semplici e flessibili: quelli da usare sempre

    Facciamo gioielli da usare sempre. Quelli che metti e non ti stufi mai, quelli che non si rovinano e che continuano a piacerti. Che usi tutti i giorni, qualunque cosa fai.

    Come mai? Perché hanno un design semplice e sono adattabili e modulari. Li porti al lavoro, in montagna o per uscire

  • Gioielli speciali: quelli con una storia

    I nostri gioielli speciali hanno tutti una storia. Sono quelli che ti viene voglia di regalarti da sola, e che tieni da parte da usare solo qualche volta, un po' come i quaderni nuovi, le penne che scrivono bene. Quel genere di cose lì.

    Parlano al cuore e non sai bene perché.

Comprare meno? Certo!

Ecco perché facciamo il tipo di gioielli che ti metti e di cui non ti stufi, fatti con calma e con un design che dura

Quei gioielli che non lascerai mai in un cassetto chiedendoti perché li hai comprati

  • I nostri clienti

    I nostri clienti cercano gioielli insoliti, con un'idea dietro, fatti davvero a mano e con un legame al mondo naturale.

    Sono stanchi delle solite cose, di non trovare la via di mezzo tra la super gioielleria e le cose da bancarella. Vogliono comprare meno ma comprare cose ben fatte e non usa e getta. Vogliono sapere se siamo attenti al segno che lasciamo del mondo e ai materiali che usiamo.

  • Cosa offriamo

    Facciamo gioielli lineari ma dall'aspetto un po' ruvido, con l'argento che ricorda le rocce e la terra da cui proviene. Alcuni invece sono leggerissimi e trasparenti, come nuvole.

Cerchiamo soluzioni intelligenti per rendere il vero artigianato più accessibile

JAD

  • JAD, come complicarsi un po' la vita

    JAD è un duo, Gioia Clavenzani e Ivano Ghinelli, orafi italiani con un piede a Malta e uno in Italia. Ci piacciono le cose semplici ma non le semplificazioni.

    Siamo artigiani ma ci sentiamo artisti. Gioia tesse, Ivano fa sculture in legno. A entrambi piace il mare ma negli ultimi anni la montagna ci ha rapito il cuore.

    Abbiamo chiaramente un problema con il doppio, il dualismo, gli opposti..

Cosa troverai qui